Come si gioca a scacchi e come si vince

Ad una prima occhiata gli Scacchi possono sembrare un gioco lento e difficile da imparare, anche noioso. In realtà è un gioco che può divertire molto e spesso le partite si concludono velocemente, anche in meno di tre minuti.

Imparare a Giocare a Scacchi

Ogni partita a Scacchi è diversa dalla precedente e questo è il bello di questo antico gioco che nell’era tecnologica resiste e anzi consente di giocare anche online.

In questa Guida agli Scacchi abbiamo voluto semplificare il linguaggio delle regole e i termini usati per cercare di facilitare la comprensione e di invogliare nuovi giocatori a questo passatempo meraviglioso.

Chi ha inventato gli scacchi

Gli Scacchi moderni derivano da un antico gioco indiano del Vi secolo d.C., il Chaturanga. che a sua volta sembra derivi da antichissimi giochi cinesi. Probabilmente gli scacchi arrivarono in Europa grazie ai mercanti Arabi intorno all’anno 1000 e si diffusero in tutto il continente sviluppandosi principalmente in Italia e in Spagna dove si modifico diventando un gioco più simile all’attuale intorno al 1600 per arrivare al regolamento degli Scacchi moderno verso il 1800.

Come si chiamano i pezzi degli scacchi

  • I pezzi degli scacchi si chiamano: La Regina, il Re, gli Alfieri, i Cavalli, le Torri e i Pedoni
  • I pedoni sono 8. Le torri, i Cavalli e gli Alfieri sono due. Il Re è uno e la Regina una
  • In totale i pezzi degli scacchi sono 32, 16 per i bianchi e 16 per i neri

Come posizionare gli scacchi

Come si gioca a scacchi

  • Il Re nei bianchi si posiziona sempre al centro a destra, mentre nei neri è a sinistra
  • La Regina è a fianco al Re
  • Gli Alfieri sono al fianco di Re e Regina
  • I Cavalli sono al fianco degli Alfieri
  • Le Torri sono al fianco dei Cavalli
  • I pedoni sono davanti

Le regole degli scacchi

Quando si iniza una nuova partita a Scacchi la prima mossa spetta la giocatore che ha scelto le pedine bianche, poi i due giocatori si alternano. L’obiettivo degli Scacchi è quello di mettere il Re avversario sotto Scacco Matto in modo che non possa più muoversi. Non si può infatti mangiare il Re e quindi la partita finisce con la vittoria del giocatore che è riuscito a fare scacco matto.

Come si muovono i pezzi degli Scacchi

Alfiere: si muove in diagonale di una o più caselle

Torre: si muove orizzontalmente o verticalmente di una o più caselle

Regina: si può muovere in tutte le direzioni di una o più caselle

Cavallo: si muove a L

Pedone: si muove in avanti di una casella e mangia in diagonale di una. Alla sua prima mossa può avanzare di due caselle.

Re: si muove di una sola casella in tutte le direzioni.

Il Re puo’ anche fare l’arrocco, cioe’ spostare la sua posizione con quella della torre in linea.

Il Re puo’ fare l’arrocco se non ha ancora mosso e comunque una sola volta durante la partita.

Come vincere a scacchi

In poche mosse

Per vincere a scacchi – essendo un gioco di strategia – dobbiamo cercare di immaginare le mosse dell’avversario oppure cercare di portarlo verso il nostro gioco oppure ancora bluffare cercando di sorprenderlo. Vincere a Scacchi significa aver giocato molto e capire l’avversario che abbiamo davanti: se è inesperto, se è distratto, se è troppo frettoloso.

Utilizzare subito la regina può essere una strategia vincente, così come attaccare con i cavalli fin da subito può lasciare un giocatore inesperto in difficoltà fin dalle prime mosse.

In tre mosse

Esiste una tattica che consente di vincere una partita a scacchi in sole tre mosse, viene chiamata il Matto del Barbiere e si svolge in questo modo:

Il bianco inizia la muovendo il pedone di due caselle da E2 a E4,

Ora sposta la regina in diagonale da D1 a H5

Poi attacca con l’alfiere spostandolo in diagonale dalla posizione di partenza F1 a C4.

Ora mangia il pedone in F7. Scacco Matto.

Ovviamente il Matto del Barbiere può essere evitata dall’avversario molto facilmente coprendo con i cavalli o con gli alfieri, ma capita che l’avversario sia distratto o che sia alle prime armi e spesso è una tattica che ha successo.

Giocare a scacchi online

Un modo pratico per imparare velocemente a giocare a scacchi, oppure a migliorare imparando nuove tattiche e strategie è giocare con avversari in carne ed ossa e non solo contro il computer.

come si gioca a scacchi

In questo senso ci viene in aiuto il sito Chess.com che gratuitamente – dopo essersi registrati – ci consente di giocare online con utenti da tutto il mondo in partite dalla durata variabile (la scegliamo noi) da 1 minuti, 3 minuti, 5 minuti, 10 minuti a salire. Chess.com organizza tornei gratuiti anche su più giorno e sempre online. Altrimenti senza registraci possiamo giocare a scacchi gratis contro il computer.

Su Chess.com puoi guardare le partite dei giocatori più famosi, rivedere e studiare online le partite si scacchi che hanno fatto la storia come Kasparov contro Karpov del 1984 e osservare le mosse, stoppare e tornare indietro per rivedere meglio le mosse.

kasparov-karpov-partita

Scacchi tutorial video

scacchi-tutorial-video

Nella Sezione Impara del menu in alto di Chess.com trovi una serie di guide e tutorial per migliorare il tuo gioco a scacchi o imparare se sei all’inizio. Tattiche, Analisi, Lezioni e le migliori aperture, le regole in italiano e molto altro.

come si gioca a scacchi

Tornei di Scacchi in Italia

In Italia esiste la Federscacchi, ovvero la Federazione Scacchistica Italiana che organizza regolarmente tornei di scacchi in tutta italia e per tutte le età.

Nel sito Federscacchi sono presenti anche tutte le scuole di scacchi in Italia.

Un’altra associazione molto importante nel nostro Paese è la Lazio Scacchi, che fa parte della Società Sportiva Lazio.

Scacchi per Bambini

Gli Scacchi sono un gioco strategico-matematico e i bambini lo apprendono facilmente anche dai tre o quattro anni, con ottimi risultati e sviluppando attraverso gli scacchi una maggiore propensione anche in campo logico-matematico. Molte scuole infatti organizzano corsi di Scacchi per bambini e ragazzi.

Nel sito Federscacchi potete trovare una scuola di scacchi per bambini nella vostra città.